SBI Group sblocca l'automazione dell'infrastruttura con un cloud OpenStack sicuro e on-premises

SBI BITS fornisce servizi e infrastrutture IT al gruppo SBI (il gruppo di società di servizi finanziari leader del mercato giapponese) composto da oltre 250 aziende e 6.000 dipendenti.

Per aumentare il time to market e soddisfare le elevate esigenze dei clienti, SBI BITS era alla ricerca di soluzioni alternative oltre ai server bare metal, e ha optato per OpenStack. Dopo aver valutato i loro provider esistenti, SBI BITS si è rivolta a Canonical per ottenere il supporto esterno e le competenze necessarie per passare alla produzione con una soluzione economica e flessibile.

“Non c’era alcun rischio di lock-in con OpenStack di Canonical. È vicino alla versione upstream, quindi abbiamo la libertà di supportare completamente internamente, se vogliamo”. Georgi Georgiev, CIO, SBI BITS
Dopo poche settimane di implementazione, SBI BITS sta beneficiando di un cloud OpenStack che è conveniente sia dal punto di vista CAPEX che OPEX, e che fornisce loro la fiducia per l’implementazione in tutto il gruppo SBI.

In questo caso di studio, scoprite come SBI BITS:

  • Ha soddisfatto la conformità normativa attraverso OpenStack di Canonical su due siti, utilizzando lo storage CEPH, e implementando utilizzando MAAS e Juju.
  • Ha beneficiato di un supporto continuo attraverso Ubuntu Advantage for Infrastructure per consentire al team interno di concentrarsi sul core business.
  • Progetta di implementare Kubernetes, con il supporto di Canonical, come un servizio gestito in tutto il gruppo SBI.